Il Software.
  Motori di Ricerca
 
 


 
Un motore di ricerca (in inglese search engine) è un sistema automatico che analizza un insieme di dati spesso da esso stesso raccolti e restituisce un indice dei contenuti disponibili classificandoli in base a formule statistico-matematiche che ne indichino il grado di rilevanza data una determinata chiave di ricerca.

Uno dei campi in cui i motori di ricerca trovano maggiore utilizzo è quello dell'Information Retrieval e nel web.

Esistono numerosi motori di ricerca attivi sul Web. Il più utilizzato, su scala mondiale (con un indice che supera gli 8 miliardi di pagine), è Google; molto usati anche Live e Bing (motori di ricerca della Microsoft), Yahoo! , Ask.

Da segnalare il tentativo di creare il primo motore di ricerca europeo, Quaero concorrente di Google con una iniziativa franco-germanica. Il progetto, stimato attorno ai 400 milioni di dollari, è stato abbandonato dopo pochi mesi per la rinuncia da parte della compagnia tedesca.

Fra i motori di ricerca nati in Italia quelli maggiormente utilizzati nel nostro paese sono Libero, Virgilio. Tuttavia non sono veri motori di ricerca giacché si limitano a riutilizzare Google. Libero e altri ne evidenziano chiaramente il logo, mentre Virgilio ne usa i risultati senza evidenziarne la fonte, limitandosi solo ad aggiungere alcuni propri risultati sponsorizzati.

 
La maggior parte dei motori di ricerca che opera sul web è gestito da compagnie private che utilizzano algoritmi  proprietari e database  tenuti segreti. Esistono comunque diversi tentativi di dar vita a motori di ricerca fondati sul software libero, alcuni esempi sono: HTdig, Nutch, Egothor e OpenFTS.

In Italia.


    * Google è utilizzato anche da Libero, Yootube-find, Arianna e Tiscali (per un rapporto di partnership). In Italia il divario fra l'utilizzo di Google e degli altri è talmente vasto che, pur essendo i dati ovviamente variabili, la percentuale delle ricerche effettuate su Google è pari ad un multiplo della somma di tutti gli altri motori di ricerca messi assieme.
    * Yahoo! è utilizzato anche da AltaVista, che venne acquistata indirettamente da Yahoo! quando quest'ultima acquisì Overture, nonché da Kataweb per un rapporto di partnership.

    * Virgilio.it ([5]) è legato a Google da un rapporto di partnership da diversi anni e ne importa (cosa immediatamente verificabile da chiunque) i risultati di ricerca con minime modifiche come aggiungere propri risultati sponsorizzati ed accorpare quelli che fanno riferimento allo stesso dominio.

    * AbcItaly.it Nato nel 1996, Motore di ricerca e Directory è rimasto forse l'unico motore italiano che fa uso di una propria base di dati originale raccogliendo in maniera autonoma migliaia di registrazioni. Ciò rappresenta però un grosso handicap per il basso livello di precisione di chi registra i siti, che necessitano quindi di una verifica continua e manuale e quindi molto costosa. La Base dati dei siti italiani esige poi una stretta e continua verifica dell'esistenza dei siti che nascono e scompaiono in brevissimo tempo seguendo la vita delle Aziende da cui derivano.

    * Spenki.it Il progetto nasce nel 1994 e venne realizzato in via sperimentale nel 1998, al tempo denominato AB Search Engine; attualmente è un Motore di ricerca web completamente autonomo, autogestito con database proprietario; utilizzando una tecnologia definita "Smart Search" è in grado di scansionare l'intero web mediante lo spider "Spenki Bot" indicizzando giornalmente migliaia di siti internet. Spenki offre gratuitamente diversi servizi rivolti a professionisti, privati ed enti pubblici.

La nuova frontiera dei motori di ricerca è il web 2.0. Adottando questa logica molti motori e directory internazionali puntano a una maggiore partecipazione degli utenti nella creazione dei contenuti dei motori di ricerca, in modo da eliminare qualsiasi ricorso a spider o a link sponsorizzati. Con questa logica gli utenti possono segnalare essi stessi i link e decidono se dare o meno popolarità ai siti segnalati. I principali progetti sviluppati su questa logica sono al momento solo stranieri, in Italia il primo motore di ricerca che ha adottato tale logica è Ggoal.


fonte: Wikipedia
 
  Today, there have been 18 visitatori (220 hits) on this page!  
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=