IL SOFTWARE
Articoli, tips, recensioni e news sul mondo del software

Google e la stellina salva ricerca

Una nuova funzionalità di Google: la stellina salva ricerca.


In cinque anni di studi e progettazioni, Google  ha sempre puntato agli interessi dell’utente e a fare in modo che l’esperienza di navigazione fosse quanto più personale possibile. Di recente è stata aggiunta un’ulteriore funzionalità, Google Stars, grazie alla quale possono essere messi in evidenza i risultati di una ricerca, senza stravolgerne il contenuto.

Il colosso di Mountain View lavora costantemente ai suoi applicativi per offrire prodotti sempre migliori ai propri utenti. Google punta molto sulla personalizzazione delle ricerche e sulla condivisione delle keywords più cercate: da un pò di tempo infatti, ogni qual volta proviamo a fare una ricerca, ci vengono suggeriti termini già cercati in precedenza da altri utenti. Una funzione molto utile se ad esempio non si sa bene come cercare qualcosa nel web.

Stars, è un ulteriore passo avanti nell’evoluzione delle ricerche: ogni utente può marcare particolari risultati di una ricerca, per conferirle maggiore rilevanza senza però stravolgere la ricerca stessa, creando una particolare lista chiamata risultati speciali. I risultati marcati, presenti in questa lista, saranno visualizzati prima degli altri risultati di ricerca così che sia maggiore la probabilità che vengano cliccati.

Google Stars supporta anche la sincronizzazione con Google Bookmarks, e Google Toolbar.

In questo modo, automaticamente, saranno marcati con la stellina, tutti i nostri preferiti che si troveranno eventualmente nei risultati delle nostre ricerche.

La caratteristica più apprezzata di Stars è che l’utente non avrà la necessità di ricordare quale sito ha inserito nella lista dei risultati speciali: basta fare una ricerca, e se l’argomento è inerente, saranno visualizzati i siti che l’utente ha marcato come preferiti.

La funzionalità è disponibile nell’intero portale Google da qualche settimana e per poterla utilizzare è necessario essere autenticati con il proprio account Gmail.

Qualora non ne possediate uno, ricordiamo che la registrazione è gratuita.