Il Software.
  I migliori plugin WordPress per gestir la pagina errore 404
 

Vuoi evitare che i tuoi visitatori non incappino più nella Pagina Errore 404 mentre cercano un contenuto sul tuo sito WordPress? Hai bisogno dei plugin che ti aiutino ad identificare quelle pagine che riportano tale messaggio e sostituirlo con un altro personalizzato? Oppure preferiresti inserire un’immagine invece che mostrare il laconico avviso?

In  questo post ti illustriamo i migliori plugin WordPress che consentono di apportare le necessarie modifiche alla pagina 404 o addirittura effettuare un ridirezionamento verso un post o una pagina diversa.

Ecco i plugin WordPress per gestire la pagina errore 404

Segui attentamente la descrizione di queste risorse, che abbiamo accuramente testato, e che potranno esserti di aiuto fondamentale per risolvere una volta per tutte questo problema.

Ricordati poi che se hai bisogno di un servizio personalizzato, o richiedi assistenza per l’installazione di un plugin, puoi rivolgerti al nostro team di supporto scrivendo a supporto@sos-wordpress.it.

Google 404

Plugin Google 404 per pagina errore 404

Il  plugin Google 404 ha la funzionalità di inserire una finestra di ricerca nella tua pagina errore 404, personalizzandola in modo tale da fornire al lettore le informazioni utili di cui ha bisogno. Inoltre ove possibile, può anche suggerire altri modi di trovare le informazioni di cui il visitatore ha necessità, o che sta cercando, aumentando la probabilità che questi rimanga sul tuo sito. In questo modo migliorerai l’esperienza degli utenti sulla tua piattaforma, e incrementerai la loro durata di permanenza sui tuoi contenuti. Questo si potrà riflettere positivamente sulla autorevolezza generale del tuo spazio online, che risulterà più seguito e credibile.

404 Plugin

404 plugin per pagine errore 404

Lo strumento 404 Plugin fornisce un messaggio d’errore personalizzato al posto della classica “Pagina non trovata”, ed inoltre mostra automaticamente i link alle pagine simili a quelle di ricerca, semplicemente a partire dalle parole contenute nell’indirizzo URL. L’installazione di questo plugin è positiva per l’ottimizzazione della pagina a livello SEO poichè sembrerà che il tuo sito ha delle pagine anche quando effettivamente non le ha. Questo può far aumentare il tuo posizionamento nei motori di ricerca, e incrementare il ranking generale del tuo sito web.

Redirection

Redirection plugin per pagina 404

Redirection è un plugin che gestisce i cosiddetti “ridirezionamenti 301”, individua ogni pagina errore 404 e ripulisce gli errori che il tuo sito può avere. Si tratta di uno strumento particolarmente indicato se devi effettuare la migrazione delle pagine da un vecchio sito da uno nuovo oppure se stai cambiando la directory della tua installazione WordPress. Ho lavorato spesso con questo plugin, e mi sono trovato bene, anche quando ho dovuto gestire dei progetti piuttosto complessi.

404Page

404 Page plugin pagina non trovata

404Page è un plugin davvero versatile per impostare la tua pagina errore 404. Potrai infatti personalizzarla come qualsiasi altro contenuto del tuo sito WordPress, e sarai in grado di inserire l’immagine e il formato generale che preferisci. Utilizzerai il medesimo editor di WordPress, e quindi l’impostazione della tua pagina 404 sarà davvero semplice e veloce. Per questa immediatezza di utilizzo lo considero davvero un ottimo strumento, pienamente integrabile con altri plugin e altre risorse del tuo sito web.

Vuoi aumentare la tua posizione su Google ed altri motori di ricerca? Ecco 50 consigli utili per te.

Conclusione

Confido che questo elenco di risorse possa evitare che il tuo potenziale lettore abbandoni troppo precipitosamente la tua pagina “not found”, per visitare magari il sito di un tuo concorrente. Questi plugin infatti sono stati sviluppati per cercare di mantenere l’utente sulla tua piattaforma, e magari per inviarlo ad altri tuoi contenuti simili, o attinenti alla sua ricerca. Il loro obiettivo è dunque quello di non scoraggiare la permanenza dei tuoi visitatori che rischiano di incappare nella pagina errore 404.

In questo modo potrai abbassare la frequenza di rimbalzo, ed aumentare la durata media di permanenza degli utenti sul tuo sito: è importante infatti dare un’immagine di efficienza e di interattività al tuo lettore invece di fargli trovare il famigerato messaggio di “pagina non trovata”.

Come hai impostato la tua pagina di errore? Conoscevi già questi strumenti? Condividi con noi la tua esperienza, lasciandoci un commento nel box qui sotto.

 
  Today, there have been 30 visitatori (108 hits) on this page!  
 
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=