IL SOFTWARE
Articoli, tips, recensioni e news sul mondo del software

Un sito multilingua WordPress senza troppi sforzi – I parte

Con un plugin apposito, puoi gestire senza fatica un sito multilingua WordPress, occupandoti tu stesso della traduzione dei testi per risultati migliori

Un sito multilingua WordPress senza troppi sforzi – I parte

Stai impazzendo a cercare il modo più semplice per mettere in piedi un sito multilingua WordPress nel modo più semplice possibile. Oggi è il tuo giorno fortunato, perché ti garantisco che sei capitato nel post giusto! :D

Voglio farti vedere come puoi ottenere un sito multilingua WordPress in due modalità diverse, traducendo in modo manuale i testi dei tuoi contenuti oppure affidandoti a un sistema di traduzione automatizzato.

È inutile che ti dica che la prima alternativa è sicuramente la migliore in termini di qualità del risultato, ma se non dispone delle conoscenze e delle competenze adatte alla traduzione dei tuoi contenuti, affidarsi a un sistema automatizzato è sempre meglio che rischiare di non potersi rivolgere a una parte del proprio potenziale target straniero.

Proprio perché è l’alternativa migliore, voglio iniziare a illustrarti come puoi avere un sito multilingua WordPress traducendo tutti gli articoli, le pagine, i tag e gli elementi di tassonomia in modo manuale, associandoli ai corrispondenti contenuti della lingua originale.

Installazione e configurazione del plugin per la gestione del sito multilingua WordPress

Per prima cosa accedi al tuo backend WordPress. Clicca sul link Plugin dal menu laterale e scegli la voce Aggiungi nuovo. Nel campo Cerca, digita Polylang (che puoi scaricare anche manualmente, direttamente dal repository ufficiale di WordPress) e clicca su Cerca plugin. Quello di tuo interesse è il primo risultato e non devi fare altro che cliccare sul link Installa adesso con il pulsante sinistro del mouse. Segui la procedura automatica di installazione e, al termine, ricorda di attivare il plugin come sei solito fare con tutti gli add-on.

Ora vai in Impostazioni/Languages per configurare il plugin appena installato.

Un sito multilingua WordPress senza troppi sforzi – I parte

Nel primo pannello Languages devi usare il form di compilazione per aggiungere tutte le lingue che vuoi gestire sul sito multilingua WordPress. Dopo aver compiuto l’operazione, passa al pannello String Translations e indica le traduzioni in ogni lingua del titolo del sito, della descrizione e il formato della data e dell’ora.

Un sito multilingua WordPress senza troppi sforzi – I parte

Infine, nella tab Settings, indichi la lingua predefinita e altre impostazioni tecniche come il formato del permalink. Il consiglio qui è di scegliere la prima opzione disponibile, perché qualora si decidesse di dismettere il plugin, ci si ritroverebbe con un’installazione WordPress i cui link non sarebbero più funzionanti.

Un sito multilingua WordPress senza troppi sforzi – I parte

Per chi cerca la migliore ottimizzazione SEO, invece, l’opzione da scegliere è la seconda.

Al termine di tutte le modifiche, ricorda di cliccare sul pulsante di salvataggio.

A questo punto, non resta che procedere alla traduzione dei tuoi contenuti.

Traduzione degli articoli di un sito multilingua WordPress

Come? Niente di più semplice!

Crea un nuovo articolo o una nuova pagina (o modificane una già esistente) come sei solito fare e nella pagina di editing vedrai che compare un nuovo meta box dal titolo Languages.

Un sito multilingua WordPress senza troppi sforzi – I parte

La tua lingua predefinita è già selezionata, in modo che tu possa già editare il contenuto nella tua lingua nativa. Una volta messo a punto il testo del pezzo originale, puoi passare alla traduzione per il tuo sito multilingua WordPress.

Per aggiungere una lingua disponibile per quel pezzo, clicca sul pulsane + presente accanto a ogni lingua e digita il contenuto per quella lingua specifica.

Ripeti il processo per ogni lingua che hai indicato come gestibile dalle impostazioni del plugin Polylang e procedi al salvataggio e alla pubblicazione dei tuoi post e delle tue pagine così create.

Ricorda anche che Polylang usa i tipi custom per i post, per cui è vantaggioso anche nel caso tu abbia un’installazione WooCommerce per il commercio elettronico.